Bourocracy – William Shakespeare

 

Mentre Roland Emmerich pone inquietanti dubbi sulla reale identità del più grande poeta e drammaturgo che la storia ricordi, William Shakespeare deve registrare una nuova opera teatrale. Per fare questo deve riempire solo alcuni moduli. Questione di un attimo, c’è solo un piccolo problema, un nemico invisibile che si insinua nei meandri dell’autocertificazione: la burocrazia.

 

Giacomo Cannelli

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *